L’INPS mette a disposizione dei dipendenti della pubblica amministrazione numerose borse di studio a copertura totale della retta per l’iscrizione ai Master di UniCamillus

L’Inps accredita alcuni Master di UniCamillus erogando, per i dipendenti della pubblica amministrazione, borse di studio idonee a coprire l’intero costo dei corsi.

Al momento è possibile iscriversi ai Master di secondo livello in “Medicina delle Dipendenze” e in “Ecografia ostetrico-ginecologica, diagnosi e medicina prenatale” e al Master di primo livello in “Organizzazione e gestione delle risorse umane (OGRU)”.

I Master hanno durata annuale, con 3 borse di studio ciascuno a concorso: per il primo da 2mila euro, per il secondo da 5mila euro e per il terzo da 8mila euro che, come detto, coprono l’intera retta dei corsi.

Il “Medicina delle Dipendenze”, vale 60 CFU avrà una didattica frontale per un totale di 20 CFU (160 ore), in un tirocinio di 30 CFU (750 ore) da svolgere nelle aziende di provenienza o presso strutture convenzionate con il Master e da una prova finale (10 CFU). Frequenza obbligatoria per l’80% minimo delle ore del Master e per le lezioni frontali e seminariali è previsto un impegno di 2 incontri, con sessioni di 4 ore al mattino e 4 al pomeriggio.
Questo corso “si rivolge a figure strategiche nel campo della prevenzione, cura e riabilitazione dei soggetti affetti da Disturbo da Uso di Sostanze. In particolare, a coloro che intendano acquisire una formazione e un titolo che possa favorire l’acceso a posizioni apicali e di coordinamento a livello di azienda sanitaria, di ente privato, ma anche di altri enti e istituzioni a livello regionale e nazionale. Il Master è aperto a tutti i laureati in medicina e in psicologia (laurea magistrale) ed in particolare a ricercatori e operatori degli enti pubblici e privati che si trovano in posizione di coordinamento di servizi e progetti di prevenzione, cura, riabilitazione delle dipendenze patologiche; direttori di strutture aziendali e sovra-aziendali; professionisti e funzionari regionali impegnati nel coordinamento di attività e progetti sul campo e ovviamente a tutti gli operatori dei servizi pubblici e degli enti accreditati che vogliano ampliare le loro conoscenze nella Medicina delle Dipendenze”.

Il secondo, quello in “Ecografia ostetrico-ginecologica, diagnosi e medicina prenatale”, è effettuato in partnership con Istituto di Ricerca Altamedica e Italian College of Fetal Maternal Medicine e inizierà il mese prossimo.
60 crediti formativi universitari, 12 mesi di durata, 1500 ore complessive divise in lezione frontali e seminari (166 ore) da tenersi a UniCamillus e tirocinio (150 ore) che si svolgerà all’Italian College, frequenza obbligatoria per almeno l’80% delle ore. Gli obiettivi formativi del Master mirano all’approfondimento della conoscenza della fisiologia ostetrico-ginecologica, della diagnostica ecografica finalizzata all’apprendimento della semeiotica strumentale, ecografica e biofisica nell’ambito dei seguenti settori clinici: Fisiologia e patologie della gravidanza; Fisiopatologia dell’accrescimento e dello sviluppo fetale; Riconoscimento delle patologie fetali e trattamento in utero; Diagnostica invasiva; Genetica; Screening prenatali; Fisiologia e patologia ginecologica; Fertilità; Patologia mammaria; Utilizzo e normativa degli ultrasuoni.

Il Master in Organizzazione e gestione delle risorse umane (OGRU), in Partnership con le più importanti associazioni ed aziende nazionali e internazionali, prevede 60 crediti formativi universitari. E’ previsto uno stage di 3 mesi presso aziende Multinazionali e Nazionali di alto profilo.
Il Professionista HR in uscita dal Master OGRU saprà:
– impostare la progettazione organizzativa includendo i processi, i ruoli e le competenze necessarie per raggiungere gli obiettivi istituzionali, definendo l’allineamento organizzazione – persona e la relativa governance;
– inserirsi nei processi di gestione delle Risorse Umane, quali selezione, formazione, valutazione, compensation, comunicazione e sviluppo di carriera;
– conoscere le principali nozioni di normativa del lavoro, relazioni sindacali e di amministrazione del personale nonché di trasformazione digitale;
– sviluppare una visione sociale del lavoro, dalla sicurezza del lavoro all’inclusione, dalla gestione delle diversità, alle pari opportunità;
– utilizzare tecniche manageriali quali team building, problem solving, decision making.

⇒ Per maggiori informazioni visita la pagina dell’INPS