Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria
(LM-46)

  • Roma
  • Lingua Italiana
Panoramica
Sbocchi professionali
Metodologia didattica
Laboratori di simulazione
Ammissione
Piano di studi e schede insegnamento
Calendari
SISTEMA AQ
SEGNALAZIONE STUDENTI
Regolamenti

Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria 

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria (CLMOPD) si articola in sei anni.

Il principale obiettivo formativo è di conferire le conoscenze teoriche e le competenze tecniche necessarie per l’esercizio dell’Odontoiatria secondo degli standard condivisi dalle scuole di Odontoiatria della Unione Europea. In particolare, tutti i laureati riceveranno una formazione adeguata e di eccellenza per un esercizio ad alto livello dell’Odontoiatria e competenze indirizzate verso varie specializzazioni o aree tematiche affini della ricerca scientifica.

Negli aspetti generali, il biennio del CLMOPD prevede lo studio dei fondamenti dell’organizzazione strutturale e delle funzioni vitali del corpo umano e comprende corsi che affrontano problematiche legate al rapporto odontoiatra-paziente e alla comprensione dei principi che sono alla base della metodologia scientifica. Il successivo triennio prevede lo studio di discipline di interesse medico, chirurgico e specialistico, con particolare riferimento alle problematiche cliniche correlate alle patologie odontoiatriche, alla semeiotica del cavo orale, ai disordini neuromuscolari della testa e del collo e le manifestazioni orali. Le attività formative si svolgono contestualmente allo studio delle discipline odontoiatriche e al tirocinio clinico professionalizzante. Il sesto anno prevede un’attività didattica professionalizzante finalizzata alla cura del paziente con problematiche odontostomatologiche. La didattica frontale seminariale prevista è finalizzata prevalentemente alla discussione interdisciplinare di casi clinici assegnati.

Ai sensi degli articoli 1 e 3 della legge 8 novembre 2021, n. 163, l’esame finale per il conseguimento della laurea magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e protesi dentaria – classe LM-46 abilita all’esercizio della professione di odontoiatra. A tal fine il predetto esame finale comprende lo svolgimento di una Prova Pratica Valutativa (PPV) delle competenze professionali acquisite mediante un Tirocinio Pratico- Valutativo (TPV) interno ai corsi di studio, volta ad accertare il livello di preparazione pratica del candidato per l’abilitazione all’esercizio della professione, che precede la discussione della tesi di laurea.

Al termine del corso degli studi il laureato avrà acquisito le conoscenze e le abilità tecniche per inserirsi professionalmente nell’ambito odontoiatrico, sia pubblico che privato.

Lingua di erogazione:

  • Italiano in tutti e sei gli anni per gli studenti immatricolati dall’anno accademico 2023/2024;
  • Inglese nel primo biennio e italiano dal 3° anno per gli studenti immatricolati dall’anno accademico 2020/2021 all’anno accademico 2022/2023.

Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Francesca Gioia Klinger 

Manager Didattico: Dott.ssa Vittoria Giordano (vittoria.giordano@unicamillus.org)

 

Sbocchi professionali

I laureati del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria potranno svolgere la professione di Odontoiatra a seguito del superamento dell’esame finale e dell’iscrizione all’Ordine degli Odontoiatri.

Svolgeranno la professione di Odontoiatra nei vari ruoli ed ambiti professionali clinici, sanitari e biomedici di competenza.

Potranno altresì svolgere attività dirigenziale di I e II livello presso le strutture del Servizio Sanitario Nazionale, seguendo l’iter e le procedure previste dalla legislazione vigente.

Gli studenti di UniCamillus hanno ontologicamente un ulteriore sbocco internazionale, con particolare attenzione alle aree del globo dove le carenze sanitarie sono maggiori e, spesso, drammatiche. All’Ateneo sono invitati ad iscriversi giovani che hanno una vocazione umanitaria spiccata e che potenzialmente potranno dedicare almeno una parte della loro vita professionale al servizio delle popolazioni più sfortunate del Sud del Mondo. Inoltre, considerato che molti studenti dell’Università provengono proprio da tali Paesi, sarà inevitabile – attraverso precise azioni di placement sviluppate dall’Università grazie al suo network internazionale – alimentare i centri sanitari dei Paesi in via di sviluppo che attualmente fanno (troppo) affidamento al volontariato dei professionisti sanitari dei Paesi Occidentali, cercando di aumentare sempre più la quota dei professionisti sanitari locali.

Metodologia didattica

Gli insegnamenti sono articolati in insegnamenti integrati e corsi elettivi.

Gli insegnamenti integrati sono rappresentati dagli insegnamenti obbligatori previsti dal piano degli studi. Sono costituiti accorpando diversi insegnamenti, anche di differenti settori scientifico-disciplinari, al fine del conseguimento di un obiettivo formativo specifico comune.

I corsi elettivi sono svolti solamente nell’ambito delle attività formative a scelta dello studente e  comprendono lezioni accademiche e/o seminari. Costituiscono un bagaglio culturale necessario per la personalizzazione del curriculum dello studente e sono finalizzati all’approfondimento di specifiche conoscenze e aspetti formativi che ottimizzano la preparazione e la formazione del laureato. Tali obiettivi sono raggiunti attraverso: rispondenza alle personali inclinazioni dello studente; estensione di argomenti che non sono compresi nel “core curriculum ” degli insegnamenti integrati; atteggiamento favorente la multidisciplinarietà. L’offerta di queste attività didattiche, fra le quali lo studente esercita la propria personale opzione, è organizzata annualmente sulla base delle proposte dei docenti del corso di laurea. L’ADO è svolta come didattica interattiva, stimolando la partecipazione continua dello studente, sotto forma di: lezioni ex-cathedra, seminari, attività tutoriali, internati elettivi o tutoriali clinici e di laboratorio, corsi monografici, discussioni a piccoli gruppi, attività non coordinate oppure collegate in “percorsi didattici omogenei”. 

Tipologia delle forme di insegnamento. All’interno dei corsi è definita la suddivisione dei CFU (Crediti Formativi Universitari) e dei tempi didattici nelle diverse forme di attività di insegnamento, come segue:

Lezione ex-cathedra: (d’ora in poi “lezione frontale”) trattazione di uno specifico argomento identificato da un titolo e facente parte del curriculum formativo previsto per il Corso di Studio, effettuata da un docente, sulla base di un calendario predefinito, ed impartita agli studenti regolarmente iscritti ad un determinato anno di corso, anche suddivisi in piccoli gruppi.

Seminario: attività didattica che ha le stesse caratteristiche della lezione frontale, ma è svolta in contemporanea da più docenti, anche di ambiti disciplinari (o con competenze) diversi, e, come tale, viene annotata nel registro delle lezioni. Vengono riconosciute come attività seminariali anche le conferenze clinico-patologiche eventualmente istituite nell’ambito degli insegnamenti clinici.

Didattica Tutoriale (esercitazioni): costituisce una forma di didattica interattiva, indirizzata a un piccolo numero di studenti. In questa attività didattica sono fornite conoscenze utili all’esercizio della professione, prevalentemente attraverso stimoli derivati dall’analisi di problemi, nonché attraverso l’offerta di competenze metodologiche richieste per la soluzione dei problemi stessi. 

Attività formativa professionalizzante: finalizzata a far acquisire allo studente abilità specifiche d’interesse professionale e si svolge in laboratori, in aula manichini e nelle cliniche. Il tirocinio obbligatorio è una forma di attività didattica tutoriale, che comporta per lo studente l’esecuzione di attività pratiche con ampi gradi di autonomia, simulando l’attività che è svolta a livello professionale. In ogni fase del tirocinio obbligatorio lo studente è tenuto a operare sotto il controllo diretto di un docente-tutore. La competenza clinica acquisita con le attività formative professionalizzanti è sottoposta a valutazione nell’ambito dell’attribuzione del voto dell’esame finale del corso che ha organizzato le rispettive attività formative professionalizzanti. La responsabilità della progettazione e dell’organizzazione del tirocinio è affidata al Manager Didattico e al Coordinatore delle attività formative professionalizzanti. L’attività formativa complessiva deve garantire una adeguata preparazione teorica ed un congruo addestramento professionale, anche attraverso il tirocinio, in conformità agli standard e al monte ore definiti dalle direttive dell’Unione Europea e con la guida di tutor appartenenti allo specifico profilo professionale o a settore scientifico disciplinare affine, con consolidata esperienza professionale e didattica. Nelle sedi di tirocinio inoltre sono individuati tra gli operatori dei servizi i referenti/supervisori che collaborano nella conduzione del tirocinio.

Laboratori di simulazione

L’Ateneo dispone di un Laboratorio innovativo per lo svolgimento di attività didattica pratica e professionalizzante rivolta agli studenti di Odontoiatria e Protesi Dentaria e permette di simulare le attività cliniche.

L’aula presenta 24 postazioni dentali ad alta tecnologia per gli studenti ed una postazione per il Docente. Quest’ultima è dotata di una lampada operatoria con telecamera integrata, ideale per garantire una comunicazione efficace, diretta e precisa durante le ore di esercitazione. Ogni singola postazione è dotata di monitor LCD in grado di trasmettere istante per istante le dimostrazioni pratiche del Tutor mediante il software Easy-Teach. La configurazione di ciascuna postazione è costituita da quattro simulatori Smily che formano un’isola circolare, consentendo al docente di avere una costante e attenta osservazione sull’operato degli studenti istante per istante nel contesto universitario.

 

  

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria è ad accesso programmato nazionale.

Requisiti per tutti i candidati (comunitari e non comunitari)

I candidati che desiderano partecipare al test di ammissione devono soddisfare uno dei seguenti requisiti:

  • possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado conseguito a seguito di un percorso di almeno 12 anni di scolarità.
    Se il diploma è afferente ad un ordinamento estero è necessario corredare la documentazione con la Dichiarazione di Valore rilasciata dalle rappresentanze diplomatiche italiane o con Certificazione CIMEA.
  • frequenza ultimo anno di scuola secondaria di secondo grado che consenta il conseguimento di un titolo valido per l’ammissione al corso (diploma di secondo grado di almeno 12 anni di scolarità).
    Sarà necessario, produrre entro i termini indicati, idoneo titolo di studio pena la perdita del beneficio all’immatricolazione o la decadenza dall’immatricolazione se già ammessi. Non è previsto alcun rimborso.
  • titolo conclusivo degli studi superiori conseguito in un sistema scolastico che preveda 10 o 11 anni di scolarità, integrato con uno o due anni di università, a condizione di aver superato tutti gli esami previsti per quegli anni accademici.
  • frequenza al penultimo anno di scuola secondaria di secondo grado che consenta il conseguimento di un titolo valido per l’ammissione al corso (diploma di secondo grado di almeno 12 anni di scolarità). Per i suddetti studenti i punteggi dei test svolti durante il penultimo anno di scuola superiore saranno validi per la graduatoria d’accesso relativa all’anno contestuale all’ottenimento del Diploma. Potranno infatti effettuare altri due test durante l’ultimo anno di scuola superiore, il cui risultato sarà valido per la graduatoria d’accesso relativa all’anno contestuale all’ottenimento del Diploma.

È richiesto inoltre il possesso delle conoscenze e competenze previste di cultura generale, ragionamento logico, matematica, fisica, biologia e chimica.

Ogni candidato al fine di perfezionare l’iscrizione alla prova di ammissione dovrà seguire le istruzioni presenti alla pagina dedicata e pagare la relativa tassa di iscrizione al test.

Il candidato è responsabile per le informazioni date nella compilazione del form di iscrizione. La presenza di informazioni false, errate od omesse comporta l’immediata esclusione dal test o, se già superato, la cancellazione dalle liste degli ammessi. Per tutti i candidati la quota di partecipazione al test non è rimborsabile ad alcun titolo.

 

Prova di ammissione

Al Corso di Laurea si accede mediante test di ammissione. Il processo di ammissione si differenzia per i candidati UE e non-UE.

Ai candidati che pur avendo superato il test di ammissione non hanno risposto correttamente ad almeno il 60% dei questi nelle discipline di Chimica, Biologia e Fisica (almeno sei domande su dieci rispettivamente) saranno assegnati Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) in suddette discipline. Tali studenti sono ammessi con OFA, limitatamente alla/e disciplina/e in questione. Gli OFA devono essere conseguiti entro il primo anno del corso di studi e comunque prima di sostenere l’esame dell’insegnamento in cui è presente la materia oggetto di recupero previsto dal piano di studi.

⇒ Per maggiori dettagli si rimanda direttamente alla pagina dedicata ai Bandi di ammissione

Didattica programmata

La Didattica programmata comprende il complesso degli insegnamenti, i relativi CFU e i settori scientifico-disciplinari previsti per l’intero percorso di studi della coorte (anno di immatricolazione) di riferimento.

 

Didattica erogata

La Didattica erogata è il complesso di tutti gli insegnamenti erogati nell’anno accademico di riferimento, completi della relativa copertura di docenza con la tipologia e il numero di ore di didattica assistita da erogare.

 Scarica la scheda della didattica erogata

Presidente del Corso di Laurea: Prof.ssa Francesca Gioia Klinger

 

Calendario Didattico Anno Accademico 2023/2024

Calendario Didattico Anno Accademico 2022/2023

Calendario Didattico Anno Accademico 2021/2022

Sistema AQ al Livello dei Corsi di Studi

I Corsi di Studio sono al centro della missione educativa dell’Ateneo e sono costantemente aggiornati ad opera del Gruppo di Assicurazione della Qualità (GAQ), che è istituito per ogni singolo CdS.

Il GAQ è composto dal Presidente del CdS, dal Manager/Direttore Didattico, da un docente di riferimento e da un rappresentante degli studenti. Il GAQ concorre nella progettazione, realizzazione e verifica di tutte le attività connesse al CdS, assicurandone il corretto e regolare svolgimento in coordinamento con il PQA e gli altri referenti di AQ di Ateneo.

Nella fase transitoria prevista dallo Statuto il GAQ è chiamato a svolgere anche le funzioni normalmente di pertinenza del Gruppo di Riesame.

Il GAQ/GdR ha il compito di:

1) individuare eventuali interventi migliorativi relativi al CdS, precisandone le scadenze temporali e gli indicatori che permettono di verificarne il grado di attuazione;

2) verificare l’avvenuto raggiungimento degli obiettivi prefissati o individuare eventuali motivazioni di un mancato o parziale raggiungimento;

4) redigere la Scheda di Monitoraggio Annuale (SMA);

5) redigere il Rapporto di Riesame Ciclico.

Gruppo Assicurazione Qualità CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria

Il servizio costituisce la modalità attraverso la quale lo studente di UniCamillus può effettuare segnalazioni relative ad esempio alla didattica o all’organizzazione. Ha l’obiettivo di favorire una comunicazione adeguata e diretta tra gli studenti ed i referenti dell’Ateneo.

Contatti:

Per comunicazioni al Manager Didattico: vittoria.giordano@unicamillus.org

Per comunicazioni alla Segreteria Didattica del CdL: odontoiatria.roma@unicamillus.org

La segreteria del CdL in Odontoiatria risponde telefonicamente nei seguenti orari:
• Martedì mattina dalle 9.00 alle 13.00
• Mercoledì pomeriggio dalle 14.00 alle 17.00
• Giovedì mattina dalle 9.00 alle 13.00

Per istanze relative alla carriera accademica: office@unicamillus.org

→ Per richieste ai rappresentanti degli studenti (il compito dei rappresentanti è quello di raccogliere le sollecitazioni degli studenti e di proporre iniziative per coinvolgere i colleghi ad una partecipazione attiva nella vita universitaria):

Coorte 2023/202

  • Gabriele Furnari
  • Marco Bravi
  • Lucrezia Maria Moretti

Coorte 2022/2023

  • De Stefano Francesco
  • Minniti Francesco

Coorte 2021/2022

  • De Cuntis Giovanni
  • D’Urso Agnese
  • Tirone Michele

Coorte 2020/2021

  • Plutino Vincenzo
  • Patrone Giuseppe 
  • Favetti Giaquinto Ilaria 

 

Regolamenti

⇒ Regolamento Didattico CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria A.A. 2023-2024
⇒ Regolamento Didattico CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria  A.A. 2022-2023
⇒ Regolamento Didattico CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria  A.A. 2021-2022
⇒ Regolamento Didattico CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria  A.A. 2020-2021

⇒ Scarica il regolamento attività formativa “Progetto di prevenzione delle malocclusioni e della salute oro-funzionale” (A.A. 2022/2023).