Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Panoramica
Sbocchi professionali
Metodologia didattica
Ammissione
Piano di studi
Testi
Programmazione
Calendari
SISTEMA AQ

Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria 

Il Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria (CLMOPD) si articola in sei anni.

Il principale obiettivo formativo è di conferire le conoscenze teoriche e le competenze tecniche necessarie per l’esercizio dell’Odontoiatria secondo degli standard condivisi dalle scuole di Odontoiatria della Unione Europea. In particolare, tutti i laureati riceveranno una formazione adeguata e di eccellenza per un esercizio ad alto livello dell’Odontoiatria e competenze indirizzate verso varie specializzazioni o aree tematiche affini della ricerca scientifica.

I laureati in Odontoiatria e Protesi Dentaria dovranno essere in grado di utilizzare fluentemente, in forma scritta ed orale, almeno una lingua dell’Unione Europea oltre all’Italiano, con riferimento anche ai lessici disciplinari.

La lingua inglese è utilizzata nelle lezioni frontali degli insegnamenti del primo biennio e nel test di accesso. Dal 3° anno il tirocinio e gli insegnamenti clinici saranno in lingua italiana (gli studenti extra ue avranno nel frattempo avuto modo di imparare l’italiano anche grazie a corsi di alfabetizzazione alla lingua italiana). D’altra parte la lingua inglese offre ai laureati un più vasto accesso alle conoscenze scientifiche e ad un più ampio confronto con la comunità accademica e professionale a livello internazionale e li mette in condizione di interagire con una utenza internazionale ben più vasta, atteso che un numero importante di laureati extracomunitari, secondo le finalità di UniCamillus, tornerà nel proprio paese di origine.

Al termine del corso degli studi il laureato avrà acquisito le conoscenze e le abilità tecniche per inserirsi professionalmente nell’ambito odontoiatrico, sia pubblico che privato.

Negli aspetti generali, il biennio del CLMOPD prevede lo studio dei fondamenti dell’organizzazione strutturale e delle funzioni vitali del corpo umano e comprende corsi che affrontano problematiche legate al rapporto odontoiatra-paziente e alla comprensione dei principi che sono alla base della metodologia scientifica. Il successivo triennio prevede lo studio di discipline di interesse medico, chirurgico e specialistico, con particolare riferimento alle problematiche cliniche correlate alle patologie odontoiatriche, alla semeiotica del cavo orale, ai disordini neuromuscolari della testa e del collo e le manifestazioni orali. Le attività formative si svolgono contestualmente allo studio delle discipline odontoiatriche e al tirocinio clinico professionalizzante. Il sesto anno prevede un’attività didattica professionalizzante finalizzata alla cura del paziente con problematiche odontostomatologiche. La didattica frontale seminariale prevista è finalizzata prevalentemente alla discussione interdisciplinare di casi clinici assegnati.

Sbocchi professionali

I laureati del Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria potranno svolgere la professione di Odontoiatra a seguito del superamento dell’Esame di Stato e dell’iscrizione all’Ordine degli Odontoiatri.

Svolgeranno la professione di Odontoiatra nei vari ruoli ed ambiti professionali clinici, sanitari e biomedici di competenza.

Potranno altresì svolgere attività dirigenziale di I e II livello presso le strutture del Servizio Sanitario Nazionale, seguendo l’iter e le procedure previste dalla legislazione vigente.

Gli studenti di UniCamillus hanno ontologicamente un ulteriore sbocco internazionale, con particolare attenzione alle aree del globo dove le carenze sanitarie sono maggiori e, spesso, drammatiche. All’Ateneo sono invitati ad iscriversi giovani che hanno una vocazione umanitaria spiccata e che potenzialmente potranno dedicare almeno una parte della loro vita professionale al servizio delle popolazioni più sfortunate del Sud del Mondo. Inoltre, considerato che molti studenti dell’Università provengono proprio da tali Paesi, sarà inevitabile – attraverso precise azioni di placement sviluppate dall’Università grazie al suo network internazionale – alimentare i centri sanitari dei Paesi in via di sviluppo che attualmente fanno (troppo) affidamento al volontariato dei professionisti sanitari dei Paesi Occidentali, cercando di aumentare sempre più la quota dei professionisti sanitari locali.

Metodologia didattica

I Corsi di Insegnamento sono articolati in semestri.

I corsi integrati sono rappresentati dagli insegnamenti obbligatori previsti dal piano degli studi. Sono costituiti accorpando diversi insegnamenti, anche di differenti settori scientifico-disciplinari, al fine del conseguimento di un obiettivo formativo specifico comune.

I corsi elettivi sono svolti solamente nell’ambito delle attività formative a scelta dello studente e comprendono lezioni accademiche e/o seminari.

Tipologia delle forme di insegnamento. All’interno dei corsi è definita la suddivisione dei CFU (Crediti Formativi Universitari) e dei tempi didattici nelle diverse forme di attività di insegnamento, come segue:

Lezione ex-cathedra: si definisce “lezione ex-cathedra”, (d’ora in poi “lezione frontale”) la trattazione di uno specifico argomento identificato da un titolo e facente parte del curriculum formativo previsto per il Corso di Studio, effettuata da un docente, sulla base di un calendario predefinito, ed impartita agli Studenti regolarmente iscritti ad un determinato anno di corso, anche suddivisi in piccoli gruppi.

Seminario: il “seminario” è un’attività didattica che ha le stesse caratteristiche della lezione frontale, ma è svolta in contemporanea da più Docenti, anche di ambiti disciplinari (o con competenze) diversi, e, come tale, viene annotata nel registro delle lezioni. Vengono riconosciute come attività seminariali anche le Conferenze clinico-patologiche eventualmente istituite nell’ambito degli insegnamenti clinici.

Attività formativa professionalizzante: le attività di tirocinio sono finalizzate a far acquisire allo studente abilità specifiche d’interesse professionale. La responsabilità della progettazione e dell’organizzazione del tirocinio è affidata ad un Coordinatore delle attività formative professionalizzanti, che si avvale di Tutor appartenenti allo stesso profilo professionale o a settore scientifico disciplinare affine, con consolidata esperienza professionale e didattica, assegnati, con incarichi alla struttura didattica e scelti in accordo con le strutture sanitarie presso cui si svolge l’attività formativa. Nelle sedi di tirocinio inoltre sono individuati tra gli operatori dei servizi i referenti/supervisori che collaborano nella conduzione del tirocinio.

Ammissione

Il Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria è ad accesso programmato nazionale

I requisiti richiesti per l’accesso al Corso sono il possesso di un diploma di scuola secondaria di secondo grado ovvero di altro titolo di studio estero riconosciuto idoneo nonché il possesso delle conoscenze e competenze previste di cultura generale, ragionamento logico, matematica, fisica, biologia e chimica sulla base dei programmi ministeriali della scuola secondaria di secondo grado.

Per l’accesso al corso di laurea saranno dunque esaminati e giudicati attraverso una prova scritta a risposta multipla:

– il possesso di una cultura generale nonché della capacità di analisi su testi scritti di vario genere; 

– le capacità di ragionamento logico-matematico, ovvero le caratteristiche di logica deduttiva, numerica spaziale e le capacità di osservazione e calcolo;

– la verifica della preparazione iniziale nelle materie di cultura scientifica (chimica, biologia, fisica e matematica).

L’accesso è garantito con il raggiungimento del punteggio minimo nella prova di ammissione, come previsto dalla vigente normativa.

I candidati immatricolati secondo le predette modalità, che non abbiano risposto correttamente ad almeno il 50% dei quesiti di Chimica, Biologia e Fisica somministrati nel test di ammissione, sono ammessi con Obbligo Formativo Aggiuntivo, limitatamente alla disciplina in questione, e sono tenuti a seguire uno specifico corso di formazione volto a colmare l’obbligo formativo rilevato, prima di sostenere l’esame di riferimento previsto dal Piano di Studi, e comunque entro il primo anno. Il soddisfacimento degli OFA verrà verificato dai docenti titolari dei corsi.

Libri di Testo Anno Accademico 2020/21 

I anno

I semestre

II semestre

 

***

Calendario Didattico Anno Accademico 2020/2021

Attori del processo di Assicurazione della Qualità

Il Gruppo di Assicurazione della Qualità (GAQ) è presieduto dal Direttore Didattico del Corso di Studi (CdS) o dal Presidente, che svolge il ruolo di Responsabile per la Qualità del Corso; esso assicura il corretto e regolare svolgimento delle attività, in coordinamento con il PQA e con i referenti di AQ di Ateneo.

Il GAQ concorre nella progettazione, nella realizzazione e nella verifica delle attività correlate al CdS.

Il Gruppo di Riesame svolge le seguenti funzioni:

a) individua gli interventi migliorativi, segnalandone il responsabile e precisandone le scadenze temporali e gli indicatori che permettono di verificarne il grado di attuazione;

b) verifica l’avvenuto raggiungimento degli obiettivi perseguiti o individua le eventuali motivazioni di un mancato o parziale raggiungimento;

c) redige la Scheda di Monitoraggio Annuale (SMA), che viene inviata al NdV e al PQA per il tramite dell’Ufficio Qualità di Ateneo.

FASE TRANSITORIA

UniCamillus, nella fase transitoria prevista a livello Statutario, al fine di facilitare la fase di avvio del Sistema AQ, ha ritenuto funzionale optare per la nomina a livello di ciascun CdS, del solo Gruppo di Assicurazione della Qualità, che viene chiamato a svolgere anche le funzioni di pertinenza del Gruppo di Riesame.

Il GAQ ha il compito di monitorare l’andamento della gestione del CdS, di redigere la Scheda di Monitoraggio Annuale SMA e il rapporto di riesame ciclico RRC in collaborazione con il Presidente della Commissione didattica.

Gruppo Assicurazione Qualità CdS Odontoiatria e Protesi Dentaria

  • Cinzia CICCACCI
  • Vittoria GIORDANO
  • Micol MASSIMIANI