• susanna.cordone@unicamillus.org

Susanna Cordone

Psicologia Generale - M-PSI/01

Biografia

Psicologa iscritta all’albo degli Psicologi del Lazio.

Laureata in Psicologia, indirizzo “Salute e riabilitazione cognitiva” presso l’Università degli studi di Roma “Sapienza”.

Ha conseguito il dottorato di ricerca in “Psicologia cognitiva, Psicofisiologia e Personalità”, con la tesi “Topografia EEG della veglia e del sonno in pazienti con malattia di Alzheimer e Mild Cognitive Impairment”.

Successivamente ha svolto attività di ricerca come assegnista presso il Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia “V. Erspamer” dell’Università “Sapienza” di Roma, dove ha approfondito le conoscenze nell’ambito dello studio dei marcatori elettrofisiologici per la diagnosi precoce e il monitoraggio di malattie neurodegenerative, quali la malattia di Alzheimer, il disturbo di Parkinson, la Sclerosi Multipla. Ha svolto, inoltre, attività di consulenza e supervisione presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, nell’ambito della valutazione e della riabilitazione di funzioni cognitive in pazienti con demenza.

Ha cooperato con il gruppo di ricerca del Dipartimento di Psicologia presso il Laboratorio del sonno, in collaborazione con il Policlinico “A. Gemelli”, in merito allo studio della topografia EEG del sonno e della veglia in soggetti anziani sani, pazienti con malattia di Alzheimer e Declino cognitivo lieve.

In ambito neuropsicologico ha preso parte a progetti nazionali ed internazionali, studiando metodiche innovative in Realtà Virtuale per la valutazione e la riabilitazione delle funzioni cognitive in pazienti con Ritardo Mentale, Malattia di Alzheimer e Disturbo Specifico del Linguaggio.

Durante la collaborazione come assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Psicologia dei Processi di Sviluppo e Socializzazione, si è occupata delle registrazioni e dell’analisi dei dati delle variazioni oculomotorie per lo studio delle abilità psicomotorie in atleti di alto livello.

Attualmente lavora come Psicologo libero professionista e si occupa della stesura di articoli scientifici sulla relazione tra le misure EEG del sonno e le malattie neurodegenerative.