Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico

I laureati Tecnici di laboratorio biomedico formati con il Corso rispondono pienamente alle esigenze espresse, infatti sono, ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251 art. 3 comma 1,  operatori delle professioni sanitarie dell'area tecnico-diagnostica che svolgono con autonomia professionale, le procedure tecniche necessarie all'esecuzione di metodiche diagnostiche su materiali biologici o sulla persona, ovvero attività tecnico-assistenziale, in attuazione di quanto previsto nei regolamenti concernenti l'individuazione delle figure e dei relativi profili professionali definiti con decreto del Ministro della Sanità. I laureati Tecnici di laboratorio biomedico sono dotati di un'adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro la migliore comprensione dei più rilevanti elementi che sono alla base dei processi patologici che si sviluppano in età evolutiva, adulta e geriatrica, sui quali si focalizza il loro intervento diagnostico. 

 

LAUREA IN TECNICHE DI LABORATORIO BIOMEDICO

I ANNO - I SEM.

CFU TOT

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

Scienze matematiche fisiche e informatiche

8

 

 

 
   

fis/07

fisica medica

3

   

med/01

statistica medica

3

   

inf/01

informatica

2

Istologia, biologia anatomia e genetica

8

     
   

bio/17

istologia

2

   

bio/16

anatomia umana

2

   

bio/13

biologia cellulare e generale

2

   

med/03

genetica medica

2

Microbiologia e microbiologia clinica

8

     
   

med/07

microbiologia, batteriologia, virologia

4

   

Med/42

igiene e prevenzione ambientale

1

   

vet/06

parassitologia generale

1

   

med/46

scienze e tecniche di medicina di laboratorio

2

         

I ANNO - II SEM.

       

Biochimica, fisiologia e microbiologia

10

     
   

bio/09

fisiologia

2

   

bio/10

biochimica

4

   

bio/12

biochimica applicata

1

   

med/07

microbiologia

2

   

med/46

scienze e tecniche di medicina di laboratorio

1

Inglese scientifico

3

 

 

3

Informatica/attività seminariale

2

 

 

2

Tirocinio

20

med/46

 

20

Laboratori professionali

1

 

 

1

CFU TOTALI I AA

60

     
     

 

 

II ANNO - I SEM.

CFU TOT

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

Biochimica clinica, biologia molecolare clinica e staistica applicata

6

 

 

 
   

bio/12

biochimica clinica e biologia molecolare clinica

2

   

ing-inf/05

sistemi di elaborazione delle informazioni

1

   

secs-s/02

statistica per la ricerca sperimentale

1

   

med/46

scienze tecniche di laboratorio

2

Patologia generale e clinica

7

     
   

med/04

patologia generale e cellulare

2

   

med/05

patologia clinica e immunoematologia

3

   

med/46

scienze tecniche di laboratorio biomedico

2

Biochimica clinica e immunologia

6

     
   

bio/12

biochimica di laboratorio

2

   

med/04

patologia generale (immunologia, fisiopatologia)

3

   

med/46

scienze e tecniche di medicina di laboratorio

1

II ANNO - II SEM.

       

Anatomia patologica

5

     
   

med/08

patologia generale e cellulare

4

   

med/46

scienze tecniche di laboratorio biomedico-isto-citopatologia

1

Biochimica clinica e farmacotossicologia

5

     
   

bio/12

biochimica clinica speciale

2

   

bio/14

farmacotossicologia

3

Informatica/attività seminariale

2

 

 

2

Esami a scelta

3

 

 

3

Tirocinio

25

med/46

 

25

Laboratori professionali

1

 

 

1

CFU TOTALI II AA

60

     
     

 

 

III ANNO - I SEM.

CFU TOT

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

Diagnostica microbiologica

6

 

 

 
   

med/07

diagnostica batteriologica, virologica, parassitologica

3

   

vet/06

diagnostica parassitologica

1

   

med/46

tecniche diagnostiche di laboratorio

2

Anatomia patologica 2

5

     
   

med/08

elementi di diagnostica autoptica, citopatologica, istologica, tecnica delle autopsie

4

   

med/46

tecniche di patologia molecolare

1

Economia e politica sociale e internazionale

11

     
   

SEC-P/07

Economia aziendale

2

   

secs-p/02

Politica economica

4

   

med/42

igiene e prevenzione ambientale

1

   

med/44

Medicina del lavoro

1

   

med/43

medicina legale

1

   

med/02

storia della medicina

2

III ANNO - II SEM.

       

Oncologia medica e malattie del sangue

11

     
   

med/15

malattie del sangue, oncoematologia

6

   

med/06

oncologia medica

3

   

med/36

diagnostica per immagini

2

         

Esami a scelta

3

 

 

3

Tirocinio

15

med/46

 

15

Informatica/attività seminariale

2

 

 

2

Laboratori professionali

1

 

 

1

Prova finale

6

 

 

6

CFU TOTALI III AA

60

     
         

CFU TOTALI

180

     

 

I pre-requisiti richiesti allo studente che desidera immatricolarsi al Corso di Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico (CLTLB) sono:

  • possesso del Diploma di Istruzione Secondaria Superiore (titolo che da diritto all’accesso all’Università) o di titolo di studio conseguito all'estero di pari valore legale
  • possesso di un'adeguata preparazione iniziale secondo quanto previsto dalle normative vigenti relative all'accesso ai corsi a numero programmato a livello nazionale.
  • buona predisposizione al contatto umano
  • buona capacità al lavoro di gruppo
  • abilità ad analizzare e risolvere i problemi
  • abilità ad acquisire autonomamente nuove conoscenze ed informazioni riuscendo a valutarle criticamente

L’accesso ai Corsi di laurea offerti da UniCamillus è regolato da test di ammissione, integrati da colloqui motivazionali, che avranno luogo ogni anno a Roma e in numerose altre sedi internazionali.

Per accedere alla Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico (CLTLB) è richiesto il possesso o l'acquisizione di un'adeguata preparazione iniziale secondo quanto previsto dalle normative vigenti relative all'accesso ai corsi a numero programmato a livello nazionale. Il numero programmato di accessi al primo anno di corso è definito ai sensi della Legge 264 del 2 sett. 1999  (Norme in materia di accesso ai Corsi Universitari).
Nel caso in cui la prova di ammissione venga superata con un punteggio inferiore ad un prefissato valore, stabilito dalla Struttura competente, verranno individuati specifici obblighi formativi aggiuntivi (debiti formativi) da soddisfare nel primo anno di corso.
L'obbligo formativo aggiuntivo sarà calcolato tenendo conto del punteggio ottenuto dai candidati nella prova d’ammissione. In particolare, tale obbligo sarà definito sulla base dei risultati conseguiti dai candidati che risulteranno vincitori nella formulazione della graduatoria. Il criterio che definisce tale carenza è rappresentato dal 15% inferiore dei candidati collocati nelle ultime posizioni della graduatoria. Tale valore sarà preso come riferimento per calcolare l'obbligo formativo aggiuntivo.
Lo studente dovrà obbligatoriamente frequentare un corso di recupero organizzato dalla Struttura competente allo scopo di colmare le carenze formative iniziali evidenziate.
La mancata attestazione del recupero del debito formativo non consente allo studente l'iscrizione ad anni successivi al primo.

Maggiori informazioni sulle modalità d’ingresso 2018 saranno presto disponibili su questo sito.  Chi volesse essere inserito nella mailing list e ricevere prontamente le informazioni sulla prossima selezione può farne richiesta qui  o pre-iscriversi al test di ammissione .

Didattica formale
Tale forma di didattica comprende:
lezioni frontali: trattazione di uno specifico argomento, identificato da un titolo, effettuata da un docente, anche con l’ausilio di supporti informatici e/o multimediali, sulla base di un calendario predefinito ed impartita agli studenti regolarmente iscritti ad un determinato anno di corso, anche suddivisi in piccoli gruppi;
seminari: attività didattica con le stesse caratteristiche della lezione frontale, ma svolta contemporaneamente da più docenti con competenze diverse e come tale annotata nel registro delle lezioni di ciascuno di essi.

Nell'ultimo periodo del corso, quando gli studenti non italiani avranno acquisito sufficiente padronanza della lingua, alcuni insegnamenti potranno essere somministrati in italiano.

Didattica non formale
Si tratta di attività didattica interattiva, indirizzata a un piccolo gruppo di studenti e coordinata da un tutore, il cui compito è quello di facilitare gli studenti nell’acquisizione di conoscenze, abilità e modelli comportamentali. L’apprendimento avviene prevalentemente attraverso gli stimoli derivanti dall’analisi di problemi e attraverso la mobilitazione delle competenze metodologiche necessarie alla loro soluzione e all’assunzione di decisioni, nonché mediante l’effettuazione diretta e personale di azioni (gestuali e relazionali) nel contesto di esercitazioni pratiche e/o della frequenza in reparti clinici, ambulatori, strutture territoriali, laboratori di ricerca.

A) Corsi di insegnamento. 
I corsi integrati di insegnamento sono tenuti da uno o più docenti, in funzione degli obiettivi specifici assegnati al corso. 
Gli obiettivi specifici dei singoli corsi, che sono contenuti nei programmi d’esame, e la loro programmazione, sono proposti annualmente dai docenti del corso entro la data di inizio delle iscrizioni  al nuovo anno accademico.

B) Attività professionalizzanti.
Durante i tre anni di Corso di laurea lo studente è tenuto ad acquisire specifiche professionalità nel campo dell’infermieristica svolgendo attività di tirocinio presso le strutture identificate dal Consiglio di Corso di Laurea(CCL) e nei periodi dallo stesso definiti. Il tirocinio può essere fatto anche nei Paesi in via di sviluppo.

C) Attività elettive.
Il CCL organizza l'offerta di attività didattiche elettive, realizzabili con lezioni frontali, seminari, corsi interattivi a piccoli gruppi, fra i quali lo Studente esercita la propria personale opzione, fino al conseguimento di un numero complessivo di 6 CFU.
Ogni Studente sceglie autonomamente le attività elettive  tra le offerte didattiche.

Corso di Laurea dura tre anni. Il laureato in Tecniche di laboratorio biomedico è un operatore sanitario che svolge attività di laboratorio, di analisi e di ricerca in ambito biomedico e biotecnologico ed in particolare di biochimica, microbiologia, parassitologia, virologia, farmacotossicologia, immunologia, patologia clinica, ematologia, citologia e istopatologia. Il laureato di UniCamillus ha una particolare preparazione per le patologie diffuse nei Paesi in Via di Sviluppo.
Il laureato svolge con autonomia tecnico professionale la propria prestazione lavorativa in diretta collaborazione con il personale laureato di laboratorio preposto alle diverse responsabilità operative di appartenenza; è responsabile, nelle strutture di laboratorio, del corretto adempimento delle procedure analitiche e del proprio operato nell'ambito delle proprie funzioni, in applicazione dei protocolli di lavoro definiti dai dirigenti responsabili; verifica la corrispondenza delle prestazioni erogate agli indicatori e standard predefiniti dal responsabile della struttura; controlla e verifica il corretto funzionamento delle apparecchiature utilizzate, provvede alla manutenzione ordinaria ed all’eventuale eliminazione di piccoli inconvenienti; partecipa alla programmazione e organizzazione del lavoro nell'ambito della struttura in cui opera.
La capacità di utilizzare adeguatamente la lingua inglese gli consente di inserirsi nei pertinenti ambienti di lavoro non solo in ambito nazionale ed europeo, ma soprattutto extracomunitario.