Disciplinare straordinario relativo allo svolgimento delle prove concorsuali previste per l’ammissione ai Corsi di Laurea di UniCamillus A.A. 2021/2022.

Ulteriori precisazioni in merito al test di ammissione

NUOVE DATE PER L’AMMISSIONE

  • SCADENZA ISCRIZIONE TEST: 14 FEBBRAIO 2021
  • TEST PROFESSIONI SANITARIE : 20 FEBBRAIO 2021
  • TEST DI MEDICINA E ODONTOIATRIA: 21 FEBBRAIO 2021

TEST DI AMMISSIONE IN MODALITÀ TELEMATICA CON LA PROCEDURA CBT HOME SELEXI

UniCamillus è una Università medica e si ispira a Camillo De Lellis che alla fine del ‘500 si impegnò allo spasimo per affermare il bene supremo della salute.  L’Ateneo non è confessionale e annovera un grande numero di studenti internazionali che professano le più svariate religioni. In Università si ama dire che tutte le fedi sono rispettate e, nel nome di Camillo, c’è un comune denominatore tra tutte ed è la salute.

In tempi di pandemia non ancora sconfitta l’Università medica UniCamillus non vuole dare al virus alcuna chance di propagarsi. I test di ammissione in presenza possono essere difficili da gestire sotto questo aspetto, soprattutto se a partecipare sono varie centinaia di studenti accompagnati dalle famiglie.

Nel corso del 2020 abbiamo imparato a convivere col Covid e, in ambito universitario, si è innovato molto utilizzando le nuove tecnologie: molti esami sono stati fatti a distanza, anche sessioni di laurea, per non parlare delle lezioni, dei seminari e, financo, in taluni casi, di esercitazioni pratiche.

Per i test di ammissione all’Anno Accademico 2021-2022 ha deciso di adottare la procedura CBT (computer based test) Home di Selexi che l’anno scorso è già stata ampiamente collaudata dalle Università Humanitas, Cattolica e San Raffaele con i test di ammissione al Corso di Laurea in “Medicine e Surgery” per gli studenti internazionali.

Si ritiene che la sicurezza e l’affidabilità della procedura non siano da meno di quelle praticate con i test in presenza. Ecco le sue caratteristiche principali:

  • Per quanto riguarda la procedura di identificazione e registrazione dei file audio e video, Selexi utilizza lo stesso servizio utilizzato dai principali Atenei mondiali. Un esempio su tutti è la Sorbona di Parigi. Tramite la medesima procedura Selexi ha già erogato oltre 40.000 esami per conto delle principali Università Italiane.
  • Le registrazioni audio e video vengono salvate su server ridondati dell’Unione Europea, l’infrastruttura tecnica permette quindi a Selexi di mantenere la connessione. I dati sensibili, viaggiando su server Europei, rispettano in pieno la normativa sulla privacy attualmente in vigore.
  • Il vero valore aggiunto della procedura “CBT Home” di Selexi è la presenza dei “proctor” (personale di assistenza e vigilanza) che assicurano un controllo totale e costante durante l’intera procedura (almeno 1 proctor ogni 8-10 candidati). A differenza dei più diffusi sistemi che utilizzano l’intelligenza artificiale per rilevare eventuali atti illeciti, la presenza di un tecnico-vigilante consente la segnalazione immediata alla Commissione di casi problematici o situazioni che possano prevedere un intervento disciplinare. Prima di iniziare l’esame viene eseguito un controllo ambientale facendo inquadrare dal candidato la stanza in cui si trova e sarà chiesto di mostrare le orecchie per scongiurare la presenza di micro-auricolari. Durante il test ci sarà un triplice controllo: la webcam inquadra il candidato, lo smartphone inquadra ciò che il candidato ha di fronte a sé e la condivisione dello schermo non permette agli studenti di effettuare sul pc in uso operazioni diverse dall’esecuzione del test, quali ad esempio ricerche su Google. Per il proctor è impossibile non rilevare la presenza di un’altra persona nello stesso ambiente del candidato.
  • Tutte le registrazioni audio e video saranno sottoposte ad ulteriore ed eventuale controllo al termine della procedura e prima della pubblicazione della graduatoria. Una volta inserita a verbale la graduatoria si procederà all’eliminazione di tutti i dati sensibili e delle registrazioni effettuate.
  • Il sistema prevede che nei giorni precedenti il test, il candidato possa effettuare tutti i controlli tecnici del caso ed eventualmente risolvere problemi inerenti il sistema audio/video della propria macchina.
  • La procedura non è “invasiva” perché richiede al candidato di scaricare un plug-in del browser e un’app sullo smartphone che potranno essere rimossi in seguito.

A tali elementi relativi alla affidabilità intrinseca del test, va poi sommato il valore – di questi tempi incommensurabile – rappresentato dal non doversi spostare da casa senza dover sostenere oneri di trasferta, in totale comfort e, soprattutto, in sicurezza sanitaria in un periodo storico come quello che stiamo vivendo dal punto di vista sanitario.