L’App Immuni in modo assolutamente anonimo può contribuire a limitare i rischi di contagio. Scaricarla non costa niente, non comporta alcun rischio ed è un modo civico di partecipazione attiva allo sforzo del Paese di uscire dall’emergenza. Lo comunica ufficialmente il sito del MID (Ministro per l’Innovazione tecnologica e la digitalizzazione).

Il funzionamento dell’App Immuni a pieno regime su scala nazionale è previsto per il 15 giugno. Quindi, a partire da questa data, anche nel Lazio sarà possibile usufruire di una componente tecnologica ritenuta fondamentale da Ranieri Guerra, Direttore aggiunto dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) e Coordinatore per lo Sviluppo dei Progetti Internazionali di UniCamillus.

Anche se “non è l’unica soluzione – sottolinea Guerra – si integra con gli altri provvedimenti”.

L’App, sviluppata a Milano dalla Bending Spoon, permetterà di risalire ai contatti che possono aver esposto una persona al rischio di contagio da Covid-19.

Una scelta nata principalmente dalla collaborazione tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministero della Salute e condivisa pienamente da UniCamillus, Università Medica Internazionale di Roma, per due motivi principali: contribuisce rapidamente all’azione di contrasto del virus; offre garanzie riguardo al rispetto della privacy secondo la normativa italiana ed europea. Difatti, non verranno registrati nominativi e altri elementi che possano far risalire all’identità della persona positiva o di chi abbia avuto contatti con individui colpiti dal virus.

Nel Protocollo Misure Fase 2 per la prevenzione dall’infezione da COVID-19” di UniCamillus, viene consigliato a tutti gli utenti che avranno accesso ad UniCamillus di scaricare l’App Immuni, secondo le indicazioni fornite dalle pubbliche autorità per continuare a tenere sotto controllo la diffusione del Coronavirus.

L’Ateneo continua a perseguire il suo principale obiettivo: tutelare la salute e la sicurezza di tutta la comunità accademica e non solo, portando avanti una responsabilità sociale e di welfare.