Una scelta consapevole prima, dopo e durante la gestazione

È ormai consuetudine in diversi paesi europei e nel resto del mondo affidarsi, per l’assistenza durante il percorso della gravidanza e durante il parto, alla figura dell’ostetrica.

La gestazione, il travaglio e l’allattamento sono processi naturali che avvengono durante il ciclo vitale di una donna. 

In Italia c’è l’abitudine di affidarsi al ginecologo ma, quando una gravidanza non presenta complicazioni, è possibile scegliere di farsi seguire dall’Ostetrica

Tale figura specializzata si occupa sia di assistenza clinica che degli aspetti di accompagnamento psico-fisico al parto, affiancando le donne anche durante l’allattamento e il successivo divezzamento. Ha inoltre le competenze per poter affiancare le donne nella prevenzione ginecologica eseguendo i pap-test e i tamponi e organizzando corsi dedicati al pavimento pelvico per la prevenzione e il trattamento di problematiche di incontinenza e prolassi.

L’ostetrica è altresì in grado di riconoscere l’insorgenza di eventuali complicazioni e situazioni potenzialmente patologiche che necessitano di un intervento medico specialistico.

Il rapporto che si crea con la figura dell’ostetrica rispetto a quello con il ginecologo spesso si basa sull’empatia. Dal punto di vista emotivo si crea una profonda compartecipazione che sarà di grande aiuto al momento del travaglio e del parto. Ciò costituisce un valore aggiunto e costituisce uno dei motivi per cui le donne dovrebbero iniziare a scegliere in modo consapevole durante la gravidanza e il parto. Fare scelte informate significa anche selezionare un determinato punto nascita in base ai servizi ed alle figure professionali offerte.

Nel video che segue diverse donne raccontano che cosa ha significato per loro essere accompagnate da un’ostetrica.