• federica.spani@unicamillus.org

Federica Spani

Anatomia Comparata e Citologia - BIO/06

Biografia

I miei interessi principali si focalizzano sull’Anatomia Comparata (BIO/06 –05/B2) e la Zoologia (BIO/05-05/B1) con studi condotti (principalmente) su invertebrati e vertebrati (uomo incluso), applicando degli approcci multidisciplinari.

Attraverso i miei studi approfondisco le problematiche relative alla forma, nella duplice prospettiva strutturale ed evolutiva, includendo tutti i possibili aspetti relativi alla variazione della forma stessa, spesso causata dall’alterazione della salute ambientale.

Da un punto di vista evolutivo analizzo tutte le relazioni tra filogenesi e morfogenesi, per evidenziare l’interconnessione tra struttura, funzione e adattamento, anche attraverso un approccio comparativo.

In particolare, i miei studi vengono svolti utilizzando metodi teorici e sperimentali, applicati sia in attività di ricerca sul campo che museali, per analizzare la struttura, l’organizzazione funzionale e la morfogenesi in relazione all’età (allometria ontogenetica), l’ecologia, il comportamento, le relazioni intra- e interspecifiche, e la filogenesi animale (principalmente allometria evolutiva).

Nello specifico, integro i dati morfo-funzionali con aspetti genetici, molecolari, biochimici e istologici sui taxa autoctoni (endemici e non), comprese le loro implicazioni evolutive e conservazionistiche, in particolare su specie di interesse evolutivo, biogeografico, ecologico ed economico.

Gli obiettivi della mia ricerca riguardano anche l’origine ed il significato dell’asimmetria, e le sue modificazioni evolutive (cioè deviazione dalla simmetria perfetta): asimmetria fluttuante, asimmetria direzionale e antisimmetria. Questi strumenti sono fondamentali per migliorare gli aspetti biologici riguardanti il ​​grado di adattamento complessivo quando vengono eseguiti metodi innovativi (come tecniche di bio-imaging e post-processing in 2D e 3D, con le appropriate statistiche associate).