FAQ

Clicca sulla domanda di interesse.

Il titolo di laurea rilasciato da UniCamillus è equivalente a quello rilasciato dalle altre università?

I titoli di studio rilasciati sono identici a quelli delle altre Università statali italiane e, per questo, validi anche in tutta l’Unione Europea ai sensi della Direttiva 2005/36/CE e della Direttiva 2013/55/UE.
Gli studenti e i laureati di UniCamillus possono candidarsi a livello internazionale per la certificazione Educational Commission for Foreign Medical Graduates, essendo tutti i requisiti di eleggibilità soddisfatti.

Come posso prepararmi al test di ammissione per Medicina e Chirurgia per candidati EU?

UniCamillus organizza dei corsi di preparazione al test di ammissione. Durante il corso vengono affrontati gli argomenti oggetto della prova:
-Logica, problem solving e comprensione del testo;
– Argomenti scientifici (biologia, chimica, matematica e fisica);
– Specifico missione umanitaria dell’Università.

Gli argomenti oggetto della prova di ammissione sono contenuti nell’Allegato A del Bando di Medicina e Chirurgia.

Il corso per il test di ammissione 2021-22 prevede due sessioni:
Sessione 1 online – svolgimento del corso durante la settimana da Lunedì 18 a Venerdì 22 gennaio 2021
Sessione 2 in presenza – svolgimento del corso con formula weekend da Venerdì 22 a Domenica 24 gennaio 2021

Come posso prepararmi al test di ammissione per Odontoiatria e Protesi Dentaria per candidati EU?

UniCamillus organizza dei corsi di preparazione al test di ammissione. Durante il corso vengono affrontati gli argomenti oggetto della prova:

Durante il corso vengono affrontati gli argomenti oggetto della prova:
-Logica, problem solving e comprensione del testo;
-Argomenti scientifici (biologia, chimica, matematica e fisica)
-Specifico missione umanitaria dell’Università.

Gli argomenti oggetto della prova di ammissione sono contenuti nell’Allegato A del Bando di Odontoiatria e Protesi Dentaria.

Il corso per il test di ammissione 2021-22 prevede due sessioni:
Sessione 1 online – svolgimento del corso durante la settimana da Lunedì 18 a Venerdì 22 gennaio 2021
Sessione 2 in presenza – svolgimento del corso con formula weekend da Venerdì 22 a Domenica 24 gennaio 2021

In cosa consiste il test di ammissione per i candidati EU?

MEDICINA E CHIRURGIA
La prova di selezione consiste in un test scritto a risposta multipla costituito da 60 domande erogate in lingua inglese sulla base dei programmi indicati nell’Allegato A del Bando di Medicina e Chirurgia per Candidati Comunitari e così ripartite:
o 15 domande di logica, problem solving e comprensione del testo;
o 35 domande di carattere scientifico (biologia, chimica, matematica e fisica);
o 10 domande relative alla specifica missione umanitaria dell’Università.
La prova di selezione avrà una durata di 60 minuti.
Per la valutazione della prova di selezione è attribuito un punteggio massimo di 90 punti secondo i seguenti criteri:
o 1,5 punti per ogni risposta esatta;
o meno 0,25 punti per ogni risposta errata;
o 0 punti per ogni risposta non data o per marcature multiple o, comunque, per tutte le risposte non univoche.
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
La prova di selezione consiste in un test scritto a risposta multipla costituito da 60 domande erogate in lingua inglese sulla base dei programmi indicati nell’Allegato A del Bando di Odontoiatria e Protesi Dentaria per Candidati Comunitari e così ripartite:
o 15 domande di logica, problem solving e comprensione del testo;
o 35 domande di carattere scientifico (biologia, chimica, matematica e fisica);
o 10 domande relative alla specifica missione umanitaria dell’Università.
La prova di selezione avrà una durata di 60 minuti.
Per la valutazione della prova di selezione è attribuito un punteggio massimo di 90 punti secondo i seguenti criteri:
o 1,5 punti per ogni risposta esatta;
o meno 0,25 punti per ogni risposta errata;
o 0 punti per ogni risposta non data o per marcature multiple o, comunque, per tutte le risposte non univoche.
PROFESSIONI SANITARIE
La prova di selezione consiste in un test scritto a risposta multipla costituito da 60 domande erogate in lingua inglese o italiana a seconda della lingua di insegnamento del corso di laurea e così ripartite:
o 20 domande di logica, problem solving e comprensione del testo;
o 5 domande cultura generale;
o 35 domande di carattere scientifico (biologia, chimica, matematica e fisica).

La prova di selezione avrà una durata di 60 minuti.
Per la valutazione della prova di selezione è attribuito un punteggio massimo di 60 punti secondo i seguenti criteri:
o 1 punto per ogni risposta esatta;
o meno 0,25 punti per ogni risposta errata;
o 0 punti per ogni risposta non data o per marcature multiple o, comunque, per tutte le risposte non univoche.

Su cosa vertono le domande sulla visione umanitaria di UniCamillus?

Eventuali domande nel test di ammissione relative alla specifica missione umanitaria dell’Università UniCamillus, se previste nel bando per l’accesso ai Corsi di Laurea, vertono sui seguenti temi:

“… temi di rilievo per la carenza di operatori della sanità in molti paesi in via di sviluppo, patologie diffuse in questi paesi, Organismi deputati a far fronte alle problematiche umanitarie, figure eminenti che hanno dato un contributo in questi campi e argomenti inerenti. La conoscenza richiesta di tali temi non è specialistica: sarà sufficiente una mera competenza derivante dalla lettura di giornali e altri normali mezzi di informazione che comunemente danno notizie su tali argomenti. In altre parole tali domande saranno finalizzate a far emergere il grado di interesse dei candidati nei confronti delle suddette tematiche che, ove tali interessi fossero esistenti, saranno stati certamente oggetto di lettura e approfondimento personale, seppure a carattere informativo e non specialistico.”

 

In termini diversi e più specifici, non si richiede una preparazione estremamente approfondita, ma si intende valutare l’interesse, la curiosità, l’attenzione del candidato per le problematiche sanitarie nei paesi in via di sviluppo, per le politiche umanitarie e le azioni adottate dalla comunità internazionale.

Volendo elencare riferimenti autorevoli a cui attingere per comprendere e farsi partecipe di queste problematiche, riportiamo una serie di documenti e website di riferimento.

 

TEMI GENERALI

Geneva Convention

https://www.icrc.org/en/war-and-law/treaties-customary-law/geneva-conventions)

Universal Declaration of Human Rights

(http://www.un.org/en/universal-declaration-human-rights/)

 

HUMANITARIAN ORGANIZATIONS

NGO’s List

www.globalcorps.com/jobs/ngolist.doc)

Medecines sans frontieres International Activity Report

https://www.msf.org/resource-centre

World Food Programme Publications

https://www.wfp.org/publications

Cooperative for Assistance and Relief Everywhere (CARE) Annual Reports and Resources

https://www.care.org/our-work/reports-and-resources/?_resource_type=annual-reports

Oxfam Reports

https://www.oxfam.org.uk/about-us/plans-reports-and-policies/

International Federation of Red Cross and Red Crescent Societies (ifrc) Reports

https://www.ifrc.org/en/publications-and-reports/

 

INTERNATIONAL BODIES

World Health Organization World Reports and Regional Reports

https://www.who.int/publications/en/

United Nations Office for the Coordination of Humanitarian Affairs Reports

https://www.unocha.org/media-centre/humanitarian-reports

Inter-Agency Standing Committee (IASC) Health Guidelines

https://interagencystandingcommittee.org/library

UNICEF Health reports

https://www.unicef.org/search?force=0&query=health+report&search_date_range_picker=&changed%5Bmin%5D=&changed%5Bmax%5D=

https://www.unicef.org/reports/humanitarian-action-children-2019-overview

 

MAIN DEVELOPING COUNTRIES HEALTH ISSUES

Environment and health in developing countries

https://www.who.int/heli/risks/ehindevcoun/en/

https://www.who.int/news-room/fact-sheets/detail/the-top-10-causes-of-death

Healthcare in developing countries

http://www.un.org/en/development/desa/population/publications/pdf/popfacts/popfacts2.pdf

https://www.who.int/gho/health_workforce/doctors_density/en/

Health Behavior in Developing Countries

https://web.stanford.edu/~pdupas/AR_health_behavior.pdf

Diseases in Developing Countries

https://www.who.int/intellectualproperty/submissions/InternationalPolicyNetwork.pdf

http://www.un.org/en/development/desa/population/publications/pdf/expert/2011-2-gaziano.pdf

Tropical Diseases and NTD

https://www.who.int/topics/tropical_diseases/en/

Neglected Diseases

https://www.who.int/neglected_diseases/diseases/en/

AIDS, Tubercolosis and Malaria

https://www.unaids.org/en/resources/publications/all

https://www.who.int/tb/en/
https://www.who.int/gho/hiv/en/

https://www.who.int/malaria/en/

Ebola

https://www.who.int/ebola/en/

 

BASIC MEDICINE HISTORY AND MAJOR ACHIEVEMENTS

A Beginner’s Guide to the History of Medicine

https://oneworld-publications.com/media/preview_files/9781780745206.pdf

TOP 20 MOST IMPORTANT MEDICAL DEVELOPMENTS OF THE LAST 50 YEARS

https://www.rcpe.ac.uk/sites/default/files/documents/pressreleases/rcpe-top20-list.pdf

Medical Milestones

https://www.bmj.com/content/suppl/2007/01/18/334.suppl_1.DC2/milestones.pdf

Medicine and Physiology Nobel Prize

http://www.careerchem.com/NAMED/NobelMed.pdf

http://www.nobelprizemedicine.org/press-materials/

In cosa consiste il test di ammissione per i candidati NON EU?

Per i candidati NON Comunitari le modalità di test verranno esplicitate nei nuovi Bandi di ammissione.

Cosa devo fare se non raggiungo il requisito minimo di 12 anni di scolarità?

Coloro che non raggiungono il requisito minimo di 12 anni di scolarità e NON SONO ISCRITTI ad un corso di studi universitario, devono fornire una certificazione relativa al superamento di corsi propedeutici (foundation courses), anche di durata inferiore ad un anno accademico, che conferiscano le adeguate conoscenze, competenze e abilità necessarie all’iscrizione all’università.
Coloro che risultano attualmente iscritti, o sono stati iscritti in passato, ad un corso di laurea universitario, devono presentare la certificazione accademica attestante il superamento di tutti gli esami previsti per il primo anno di corso, se in possesso di 11 anni di scolarità, oppure presentare certificazione del superamento di tutti gli esami previsti nei primi due anni accademici, nel caso siano in possesso di 10 anni di scolarità.

È richiesta una certificazione di inglese o un determinato livello di conoscenza della lingua per iscriversi ai corsi offerti da UniCamillus?

È possibile iscriversi ai Corsi di Laurea in lingua inglese di UniCamillus anche se non si è in possesso di una certificazione di inglese: non viene richiesto un livello specifico di conoscenza della lingua. Ad ogni buon conto bisogna tener presente che i Corsi di Laurea in lingua inglese si svolgono interamente in inglese (sia lezioni che esami). A partire dall’a.a. 2019/2020 sono stati attivati alcuni corsi di laurea in lingua italiana (ostetricia e tecniche di laboratorio biomedico).

È necessaria la conoscenza della lingua italiana per lo svolgimento dei tirocini pratici?

La conoscenza dell’italiano non è obbligatoria per lo svolgimento dei tirocini pratici. Agli studenti stranieri saranno fornite, nel corso degli studi, opportunità informali di apprendimento della lingua. E’ comune esperienza che dopo pochi mesi di permanenza in Italia, a prescindere dalle esigenze didattiche, tutti gli studenti abbiano dimestichezza con la lingua italiana.

Posso trasferirmi presso UniCamillus da altro ateneo italiano o estero?

Il trasferimento ad anni successivi al primo è possibile solo nel caso in cui si liberino dei posti.
Sul sito di UniCamillus vengono via via pubblicati i bandi di trasferimento per gli eventuali posti disponibili.

A quanto ammontano le tasse d'iscrizione per il presente Anno Accademico?

Consulta la seguente pagina per conoscere l’importo della tassa di iscrizione per ciascun anno accademico.
L’importo dei contributi non include eventuali spese di vitto e alloggio, libri o altre spese e servizi. Gli importi non sono comprensivi del contributo regionale determinato annualmente dalla Regione Lazio che dovrà essere versato direttamente a LAZIODiSCO (si tenga presente che per l’anno 2020/2021 era pari a €140,00).

Cosa devo fare per essere inserito in una delle 4 fasce di contribuzione per le rate universitarie se non ho redditi prodotti in Italia/sono residente all’estero?

Per lo studente comunitario non residente in Italia o con redditi prodotti all’estero, il cui nucleo familiare di appartenenza comprende persone non in possesso di un codice fiscale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate, la capacità contributiva è determinata attraverso l’indicatore ISEE Parificato. UniCamillus ha sottoscritto una convenzione con CISL Lazio il quale, attraverso i suoi Patronati, è in grado di produrre l’ISEE parificato per gli studenti che rientrano in questa categoria.

Cos’è la tassa regionale per il diritto allo studio?

La tassa regionale per il diritto allo studio è un contributo che gli studenti iscritti in Università con sede legale nel Lazio versano alla regione. Il contributo deve essere pagato direttamente sul conto di LazioDisco (pari a €140,00) Le informazioni saranno reperibili sul sito.
Il mancato pagamento della tassa regionale per ogni anno accademico, o il versamento di somme inferiori a quelle dovute ha ripercussioni sulla carriera universitaria. La conservazione della documentazione comprovante l’avvenuto pagamento è a carico dello studente. Lo studente dovrà fornire prova del pagamento mediante invio a UniCamillus della copia dello stesso.

Sono disponibili delle borse di studio per studenti comunitari?

PER GLI IMMATRICOLATI NELL’A.A. 2021/2022
Per gli immatricolati al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia a.a. 2021/2022 sono previste 10 borse di studio parziali dell’importo di Euro 6.000 cadauna, per merito e reddito come indicato all’articolo 7 del bando (https://www.unicamillus.org/it/i-nuovi-bandi/).
Per gli immatricolati al Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria a.a. 2021/2022 sono previste 5 borse di studio parziali dell’importo di Euro 7.000 cadauna, per merito e reddito come indicato all’articolo 7 del bando (https://www.unicamillus.org/it/i-nuovi-bandi/)
PER GLI IMMATRICOLATI NEGLI ANNI ANTECEDENTI
Per gli studenti comunitari, le tasse sono commisurate al reddito ISEE familiare. I dettagli si trovano alla seguente pagina https://www.unicamillus.org/it/tasse-e-contributi/.
PER TUTTI GLI STUDENTI
Gli studenti comunitari possono richiedere una Borsa di Studio a LazioDisco, l’ente della regione Lazio che si occupa di aiutare gli studenti in difficoltà economiche; le informazioni sono disponibili sul sito.

Ci sono delle borse di studio per studenti non comunitari? Quale è la procedura per richiederle?

UniCamillus mette a disposizione un numero importante di borse di studio, a copertura parziale o totale della retta universitaria, per gli studenti non comunitari che non dispongono di risorse economiche proprie sufficienti e siano meritevoli e motivati. In particolare, la formula utilizzata per le borse di studio a copertura totale della retta universitaria è il “prestito d’onore” che viene completamente estinto se, dopo la laurea, il professionista presta la sua attività nel proprio Paese di origine o Paese analogo, individuato insieme all’Università, per un periodo non inferiore almeno a tre anni. Per conoscere la procedura di assegnazione delle borse di studio/prestito d’onore visita la seguente pagina.

Sono disponibili forme di prestito agevolato per gli studenti?

Gli studenti UniCamillus possono contare su un sostegno economico studiato da Intesa Sanpaolo per consentire loro di ampliare le proprie competenze: 2 le iniziative.

“Per Merito” è un prestito che ogni studente residente in Italia può ottenere alla sola condizione di essere in regola con il percorso di studi prescelto; il tasso è fisso e definito al momento della sottoscrizione e non è necessaria alcuna garanzia. Alla fine degli studi si attiva un “periodo ponte” di 24 mesi, durante il quale lo studente non riceverà più erogazioni ma non dovrà ancora restituire nulla. La restituzione avviene in un periodo massimo di 30 anni; in caso di estinzione anticipata non ci sono costi aggiuntivi.
Per maggiori dettagli vista la pagina https://www.intesasanpaolo.com/it/persone-e-famiglie/prodotti/prestiti/prestito-onore-per-merito.html
“Fondo StudioSì” è il finanziamento a tasso zero messo a disposizione dal Ministero dell’Università e della Ricerca in occasione dell’avvio dell’anno accademico 2020-21 e si rivolge a studenti che risiedono o studiano nel Mezzogiorno in una delle 8 regioni target del progetto PON (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) e che frequentano o frequenteranno: gli ultimi due anni di laurea a ciclo unico, i corsi di laurea magistrale, master e scuole di specializzazione. Non richiede alcuna garanzia, può arrivare a un massimo di 50.000 euro ed essere restituito in massimo 20 anni.
Per maggiori dettagli vista la pagina

Qual è la procedura da seguire per l’ingresso in Italia?

DOMANDA DI PREISCRIZIONE

Gli studenti non comunitari e non residenti in Italia accedono al portale UNIVERSITALY (https://www.universitaly.it/) e compilano la relativa “Domanda di preiscrizione” che dovrà essere presentata alla Rappresentanza italiana del luogo di residenza una volta validata da parte dell’ateneo.

RICHIESTA DI VISTO PER MOTIVI DI STUDIO E DICHIARAZIONE DI VALORE

Gli studenti non comunitari e non residenti in Italia ammessi ad uno dei corsi di laurea devono richiedere il visto di ingresso in Italia per ragioni di studio. Il Visto è rilasciato dall’ambasciata italiana o dalle sedi consolari italiane del Paese di residenza del cittadino straniero.

Di seguito la lista di documenti necessari per richiedere il Visto per motivi di studio e la Dichiarazione di Valore:
Titolo finale in originale degli studi secondari, conseguito con almeno 12 anni di scolarità
Certificato attestante il superamento di prove di idoneità accademica
Riepilogo della domanda di preiscrizione come validata dall’ateneo
2 Fotografie recenti in formato tessera
Disponibilità della somma occorrente per il rimpatrio, comprovabile anche con l’esibizione del biglietto di ritorno
Documento di viaggio in corso di validità con scadenza superiore di almeno tre mesi a quella del visto richiesto
Disponibilità in Italia di adeguato alloggio
Dimostrazione della disponibilità in Italia dei mezzi di sostentamento, pari a Euro 5.977,79 annuali.

I requisiti e le procedure per il rilascio del visto sono indicati da un apposito provvedimento, pubblicato annualmente dal MIUR, d’intesa con il MAECI ed il Ministero dell’Interno al seguente link https://www.studiare-in-italia.it/studentistranieri/.

Inoltre, indicazioni utili sono disponibili sul sito vistoperitalia.esteri.it/home.

RICHIESTA DEL PERMESSO DI SOGGIORNO, TESSERA SANITARIA E CODICE FISCALE

PERMESSO DI SOGGIORNO – PRIMA RICHIESTA

Una volta giunti in Italia, gli studenti devono fare richiesta del Permesso di Soggiorno per motivi di studio entro 8 giorni lavorativi dalla data di ingresso presso gli uffici di Poste Italiane.

Ai fini del primo rilascio del permesso di soggiorno è necessario produrre la seguente documentazione:
Kit per la richiesta del Permesso di soggiorno reperibile presso gli uffici di Poste Italiane
Fotocopia di passaporto e Visto di ingresso in Italia per motivi di studio rilasciato dalla Rappresentanza Diplomatica/Consolare Italiana
4 fotografie formato tessera
Fotocopia della certificazione attestante l’immatricolazione presso l’ateneo e il corso di studio da seguire
Marca da bollo di Euro 16,00

Lo studente riceverà un appuntamento presso l’Ufficio Immigrazione che provvederà a rilasciare il Permesso di Soggiorno.

PERMESSO DI SOGGIORNO – RINNOVO

La richiesta di rinnovo del permesso di soggiorno deve essere presentata dagli studenti, 30 giorni prima e non oltre 60 giorni dopo la data di scadenza.

La documentazione da produrre è la seguente:
Fotocopia della documentazione attestante la disponibilità di adeguate risorse
finanziarie per il periodo della durata del permesso di soggiorno
Fotocopia della polizza assicurativa, valida nel territorio nazionale per il periodo di
durata del permesso di soggiorno, contro il rischio di malattia ed infortuni
Fotocopia certificazione attestante il superamento di almeno un esame di profitto per il 1° rinnovo e di almeno 2 esami per i successivi rinnovi del permesso di soggiorno, salvo cause di forza maggiore

ISCRIZIONE AL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE

Per effettuare l’iscrizione al Sistema Sanitario Nazionale – SSN lo studente deve recarsi agli uffici di Poste Italiane e pagare il relativo bollettino. La Tessera sanitaria viene spedita all’indirizzo fornito nell’arco di 1 mese circa.

CODICE FISCALE

Per richiedere il Codice Fiscale è necessario recarsi presso una delle sedi dell’Agenzia delle Entrate.

MEDICO DI BASE

Successivamente all’iscrizione al SSN, lo studente deve effettuare la scelta del Medico base presso una delle ASL competenti per il domicilio indicato.

La documentazione da produrre è la seguente:
Fotocopia di passaporto e Visto d’ingresso per motivi di studio rilasciato dalla Rappresentanza Diplomatica/Consolare Italiana
Fotocopia della Tessera sanitaria e del Codice fiscale
Fotocopia della ricevuta del versamento effettuato ai fini della registrazione al SSN
Fotocopia del permesso di soggiorno o della ricevuta del versamento effettuato al momento della richiesta
Fotocopia della certificazione attestante l’immatricolazione presso l’ateneo e il corso di studio da seguire

Qual è il costo della vita a Roma?

Il costo della vita a Roma va dai 700 ai 900 euro al mese. Esso comprende: affitto (300-600 euro più spese), abbonamento trasporti pubblici (35 euro), vitto e altre spese. Il costo varia in base alla zona della città in cui si abita, se si affitta una camera singola o doppia e ad altri parametri.

Dove si svolgono i tirocini curriculari?

L’Azienda sanitaria di riferimento per i tirocini degli studenti è stata individuata in accordo con la Regione Lazio nella ASL Roma 6 che comprende idonee strutture ospedaliere per l’attuazione dell’integrazione tra assistenza, didattica e ricerca, tra cui l’Ospedale dei Castelli. A seguito dell’aggiornamento del Protocollo d’Intesa con la Regione Lazio pubblicato nel BUR n.104 suppl.2 del 27 dicembre 2019 sono state aggiunte le strutture dell’Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, San Camillo-Forlanini, Sant’Eugenio, Pertini e CTO realizzando una straordinaria rete formativa per la pratica a disposizione dell’Ateneo.

In che lingua si svolgono i corsi di laurea offerti da UniCamillus nell’a.a. 2020/2021?

Corsi di laurea in lingua inglese:
– Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Medicina e Chirurgia
– Corso di Laurea triennale in Fisioterapia
– Corso di Laurea triennale in Infermieristica
– Corso di Laurea triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia.

Corsi di laurea in lingua italiana:
– Corso di Laurea triennale in Ostetricia
– Corso di Laurea triennale Tecniche di Laboratorio Biomedico.

Corsi di laurea in inglese (i primi 2 anni) e lingua italiana:
– Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria

Posso iscrivermi a più di un test di ammissione?

I candidati possono iscriversi a uno o più test di ammissione UniCamillus, completando per ciascuna prova tutta la procedura di registrazione.

In fase di iscrizione al test di ammissione alle professioni sanitarie è possibile indicare uno o più corsi di Laurea?

Se si sceglie l’opzione CORSI DI LAUREA IN LINGUA INGLESE sarà poi possibile indicare uno o più Corsi di Laurea (anche tutti) tra:
– Fisioterapia
– Infermieristica
– Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia.
Se si sceglie l’opzione CORSI DI LAUREA IN LINGUA ITALIANA sarà poi possibile indicare uno o più Corsi di Laurea (anche tutti) tra:
– Ostetricia
– Tecniche di Laboratorio Biomedico.

NB: Il test di ammissione per i corsi in lingua inglese sarà in lingua inglese, il test di ammissione per i corsi in lingua italiana sarà in lingua italiana.
E’ possibile iscriversi, facendo una doppia iscrizione e pagando 2 volte la quota di partecipazione al test, ad entrambe le categorie (lingua italiana e lingua inglese) in quanto i test si svolgeranno in orari differenti.

Se ho doppia cittadinanza, di cui una Europea, a quale test di ammissione devo partecipare?

Se una delle vostre cittadinanze è Europea, dovete partecipare al test di ammissione per candidati europei.