Corso di Laurea in Ostetricia

I laureati ostetrica/o sono dotati di un'adeguata preparazione nelle discipline di base, tale da consentire loro sia la migliore comprensione dei più rilevanti elementi, anche in relazione al genere, che sono alla base dei processi fisiologici e patologici ai quali è rivolto il loro intervento preventivo e terapeutico, sia la massima integrazione con le altre professioni. Devono inoltre saper utilizzare almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, nell'ambito specifico di competenza e per lo scambio di informazioni generali. Nel caso del presente Progetto la conoscenza della lingua inglese (e in alcuni casi anche il francese) è già prevista come aspetto caratterizzante della formazione di operatori destinati a lavorare nei Paesi in via di Sviluppo.
Il raggiungimento delle competenze professionali si attua attraverso una formazione teorica e pratica che includa anche l'acquisizione di competenze comportamentali, così da garantire, al termine del percorso formativo, la piena padronanza di tutte le necessarie competenze e la loro immediata spendibilità nell'ambiente di lavoro. 

LAUREA IN OSTETRICIA

I ANNO - I SEM.

CFU

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

BIOLOGIA, FISICA APPLICATA, BIOCHIMICA

4

     
   

bio/10

biochimica

1

   

med/03

genetica medica

1

   

fis/07

fisica applicata

1

   

bio/13

biologia applicata

1

ANATOMIA E FISIOLOGIA

6

     
   

bio/09

fisiologia

2

   

bio/16

anatomia umana

3

   

bio/17

istologia

1

SCIENZE UMANE E PROMOZIONE DELLA SALUTE

7

     
   

med/02

storia della medicina

1

   

m-dea/01

discipline demoetnoantropologiche

1

   

med 36

diagnostica per immagini e radioterapia

1

   

sps/07

sociologia generale

1

   

m-psi/01

psicologia generale

2

   

m-ped/01

pedagogia generale e sociale

1

SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO GINECOLOGICHE 1

9

     
   

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

8

   

med/45

scienze infermieristiche

1

I ANNO - II SEM.

       

PATOLOGIA GENERALE E FISIOPATOLOGIA

6

     
   

med/04

patologia generale

3

   

med/05

patologia clinica

1

   

med/07

microbiologia e microbiologia clinica

2

SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO GINECOLOGICHE 2

6

     
   

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

5

   

med/45

scienze infermieristiche

1

INFORMATICA/ATTIVITà SEMINARIALE

2

 

 

2

         

Tirocinio

19

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

19

LABORATORI PROFESSIONALI

1

 

 

1

CFU I AA

60

     

II ANNO - I SEM.

CFU

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

FISIOPATOLOGIA DELLA RIPRODUZIONE UMANA

7

     
   

bio/14

farmacologia

1

   

med/09

medicina interna

1

   

med/42

igiene generale e applicata

1

   

med/40

ginecologia e ostetricia

2

   

med/01

statistica medica

1

   

med/18

chirurgia generale

1

         

SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO GINECOLOGICHE 3

6

     
   

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

5

   

med/45

scienze infermieristiche

1

II ANNO - II SEM.

       

SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO GINECOLOGICHE 4

7

     
   

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

6

   

med/45

scienze infermieristiche

1

MEDICINA INTERNA,SCIENZE CHIRURGICHE, MEDICINA PRENATALE, ASSISTENZA AL PARTO

6

     
   

med/06

medicina specialistica

1

   

med/18

chirurgia generale

1

   

med/13

endocrinologia

1

   

med/40

ginecologia e ostetricia

3

         

OSTETRICIA MATERNO INFANTILE

9

     
   

med/38

pediatria generale e specialistica

2

   

med/45

scienze infermieristiche

2

   

med/03

genetica medica

1

   

m-psi/08

psicologia clinica

2

   

med/40

ginecologia e ostetricia

2

ESAMI A SCELTA

3

 

 

3

INFORMATICA/ATTIVITà SEMINARIALE

2

 

 

2

Tirocinio

19

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

19

LABORATORI PROFESSIONALI

1

 

 

1

CFU II AA

60

     

III ANNO - I SEM.

CFU

SSD

DISCIPLINA

CFU PARZIALE

ANAESTESIA E RIANIMAZIONE - PRINCIPI DI FARMACOLOGIA APPLICATI ALL'OSTETRICIA

5

     
   

bio/14

farmacologia

1

   

med/09

medicina interna

1

   

med/40

ginecologia e ostetricia

1

   

med/41

anestesiologia

1

   

med/18

chirurgia generale

1

         

SCIENZE INFERMIERISTICHE OSTETRICO GINECOLOGICHE 5

6

     
   

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

6

INGLESE SCIENTIFICO

3

l-lin/12

lingua inglese

3

PATOLOGIA OSTETRICO GINECOLOGICA ENDOCRINOLOGIA E SESSUOLOGIA

5

     
   

med/40

ginecologia e ostetricia

3

   

med/13

endocrinologia

1

   

med/49

scienze dietistiche applicate

1

III ANNO - II SEM

       

ECONOMIA E POLITICA SOCIALE E INTERNAZIONALE

7

     
   

secs-p/02

Politica economica

4

   

SEC-P/07

Economia aziendale

2

   

med/42

Igiene generale applicata

1

         

INFORMATICA/ATTIVITà SEMINARIALE

2

 

 

2

Tirocinio

22

med/47

sc.inf.ostetrico ginecologiche

22

LABORATORI PROFESSIONALI

1

 

 

1

ESAMI A SCELTA

3

 

 

3

PROVA FINALE

6

 

 

6

CFU III AA

60

     
         

CFU TOTALI

180

     

I pre-requisiti richiesti allo studente che desidera immatricolarsi al  corso di Laurea in Ostetricia sono:

  • possesso del Diploma di Istruzione Secondaria Superiore (titolo che da diritto all’accesso all’Università) o di titolo di studio conseguito all'estero di pari valore legale
  • possesso di un'adeguata preparazione iniziale secondo quanto previsto dalle normative vigenti relative all'accesso ai corsi a numero programmato a livello nazionale.
  • buona predisposizione al contatto umano
  • buona capacità al lavoro di gruppo
  • abilità ad analizzare e risolvere i problemi
  • abilità ad acquisire autonomamente nuove conoscenze ed informazioni riuscendo a valutarle criticamente

L’accesso ai Corsi di laurea offerti da UniCamillus è regolato da test di ammissione, integrati da colloqui motivazionali, che avranno luogo ogni anno a Roma e in numerose altre sedi internazionali.

Per accedere alla Laurea in Ostetricia è richiesto il possesso o l'acquisizione di un'adeguata preparazione iniziale secondo quanto previsto dalle normative vigenti relative all'accesso ai corsi a numero programmato a livello nazionale. Il numero programmato di accessi al primo anno di corso è definito ai sensi della Legge 264 del 2 sett. 1999  (Norme in materia di accesso ai Corsi Universitari).
Nel caso in cui la prova di ammissione venga superata con un punteggio inferiore ad un prefissato valore, stabilito dalla Struttura competente, verranno individuati specifici obblighi formativi aggiuntivi (debiti formativi) da soddisfare nel primo anno di corso.
L'obbligo formativo aggiuntivo sarà calcolato tenendo conto del punteggio ottenuto dai candidati nella prova d’ammissione. In particolare, tale obbligo sarà definito sulla base dei risultati conseguiti dai candidati che risulteranno vincitori nella formulazione della graduatoria. Il criterio che definisce tale carenza è rappresentato dal 15% inferiore dei candidati collocati nelle ultime posizioni della graduatoria. Tale valore sarà preso come riferimento per calcolare l'obbligo formativo aggiuntivo.
Lo studente dovrà obbligatoriamente frequentare un corso di recupero organizzato dalla Struttura competente allo scopo di colmare le carenze formative iniziali evidenziate.
La mancata attestazione del recupero del debito formativo non consente allo studente l'iscrizione ad anni successivi al primo.

Maggiori informazioni sulle modalità d’ingresso 2018 saranno presto disponibili su questo sito.  Chi volesse essere inserito nella mailing list e ricevere prontamente le informazioni sulla prossima selezione può farne richiesta qui  o pre-iscriversi al test di ammissione .

Didattica formale
Tale forma di didattica comprende:
lezioni frontali: trattazione di uno specifico argomento, identificato da un titolo, effettuata da un docente, anche con l’ausilio di supporti informatici e/o multimediali, sulla base di un calendario predefinito ed impartita agli studenti regolarmente iscritti ad un determinato anno di corso, anche suddivisi in piccoli gruppi;
seminari: attività didattica con le stesse caratteristiche della lezione frontale, ma svolta contemporaneamente da più docenti con competenze diverse e come tale annotata nel registro delle lezioni di ciascuno di essi.

Nell'ultimo periodo del corso, quando gli studenti non italiani avranno acquisito sufficiente padronanza della lingua, alcuni insegnamenti potranno essere somministrati in italiano.

Didattica non formale
Si tratta di attività didattica interattiva, indirizzata a un piccolo gruppo di studenti e coordinata da un tutore, il cui compito è quello di facilitare gli studenti nell’acquisizione di conoscenze, abilità e modelli comportamentali. L’apprendimento avviene prevalentemente attraverso gli stimoli derivanti dall’analisi di problemi e attraverso la mobilitazione delle competenze metodologiche necessarie alla loro soluzione e all’assunzione di decisioni, nonché mediante l’effettuazione diretta e personale di azioni (gestuali e relazionali) nel contesto di esercitazioni pratiche e/o della frequenza in reparti clinici, ambulatori, strutture territoriali, laboratori di ricerca.

A) Corsi di insegnamento. 
I corsi integrati di insegnamento sono tenuti da uno o più docenti, in funzione degli obiettivi specifici assegnati al corso. 
Gli obiettivi specifici dei singoli corsi, che sono contenuti nei programmi d’esame, e la loro programmazione, sono proposti annualmente dai docenti del corso entro la data di inizio delle iscrizioni  al nuovo anno accademico.

B) Attività professionalizzanti.
Durante i tre anni di Corso di laurea lo studente è tenuto ad acquisire specifiche professionalità nel campo dell’infermieristica svolgendo attività di tirocinio presso le strutture identificate dal Consiglio di Corso di Laurea(CCL) e nei periodi dallo stesso definiti. Il tirocinio può essere fatto anche nei Paesi in via di sviluppo.

C) Attività elettive.
Il CCL organizza l'offerta di attività didattiche elettive, realizzabili con lezioni frontali, seminari, corsi interattivi a piccoli gruppi, fra i quali lo Studente esercita la propria personale opzione, fino al conseguimento di un numero complessivo di 6 CFU.
Ogni Studente sceglie autonomamente le attività elettive  tra le offerte didattiche.

Il corso di Ostetricia ha la durata di 3 anni. La professionalità acquisita con il conseguimento della laurea in Ostetricia alla UniCamillus apre ovviamente a tutti gli impieghi assistenziali del profilo presenti sul territorio ed in ambito ospedaliero sia pubblico che privato ma, soprattutto, consente di esercitare la professione in aree dei Paesi in Via di Sviluppo che presentano criticità assistenziali. In particolare i laureati di UniCamillus saranno in grado di:

  • assistere alla gravidanza fisiologica per tutti gli atti che permettono l'assistenza alla donna gravida: informazione ed educazione sanitaria, raccolta dati, esame ostetrico, prescrizione esami, esecuzione di alcuni di essi, sintesi diagnostica, registrazione di eventi e risoluzioni;
  • fornire una buona informazione e dare consigli per quanto concerne i problemi della pianificazione familiare secondo il principio della maternità e paternità responsabile con particolare riferimento al contesto dei Paesi del Sud del Mondo;
  • identificare i bisogni socio-sanitari della donna gravidica fornendo ogni supporto informativo-educativo che miri a rimuovere situazioni conflittuali in presenza di tossicodipendenza, stato di povertà, disabilità etc…
  • assistere il travaglio ed il parto fisiologico, valorizzando nel parto la centralità della donna e il suo processo emotivo e rispettando nel travaglio le fasi e i tempi del suo naturale evolversi;
  • assistere il neonato sano con particolare attenzione alle fasi immediatamente postnatali ed alla promozione del legame comunicazionale e nutrizionale tra la madre ed il bambino;
  • assistere il puerperio normale e, in una auspicabile continuità assistenziale con la donna,  valorizzare il legame madre-bambino sostenendo l’allattamento al seno e fornendo informazioni sugli eventi correlati con le esigenze del bambino e con il ripristino delle normali relazioni ove sono coinvolti il partner e la famiglia;
  • condurre dei corsi dopo parto privilegiando quei percorsi che rafforzano il senso di competenza materna, favorendo la sicurezza nel suo rapporto con il bambino, e che lavorano per una riabilitazione precoce del tono muscolare perineale e addominale;
  • fornire educazione sanitaria indirizzando il proprio impegno, in situazioni sia individuali che organizzate, alla prevenzione, alla diagnosi precoce ed alla riabilitazione per i tumori e per le malattie croniche degenerative od involutive della sfera genitale femminile;
  • utilizzare l’inglese nell'ambito specifico di competenze e per lo scambio di informazioni generali.